Scritta scorrevole

"Go as far as you can see, when you get there, you'll be able to see further" (T. Carlyle)

Informazioni personali

La mia foto
Insegnante di inglese, ama gli animali, vive in simbiosi con il suo Pinscher nano, adora la fotografia, ha una relazione difficile e duratura con lo shopping, e nutre una profonda passione per la scrittura. Scrive da sempre e ogni tanto pubblica. Il suo blog è un ampio rifugio in cui condivide passioni, letture, divagazioni, curiosità, riflessioni e in cui prova a dare un piccolo spazio all’Arte e a promuovere idee o iniziative degne di nota. Ha pubblicato: “Jeans e cioccolato”, “Quel ridicolo pensiero”, “Shaila” (0111 Edizioni), “Mille vie fino a te” (rivista letteraria La Fornace, n.10), "Sei dove sussulta il cuore" (nuovo romanzo, settembre 2017).

giovedì 17 ottobre 2013

"Il profumo del sud", di Linda Bertasi: intervista all'autrice.

Oggi conosciamo Linda Bertasi, già autrice di tre romanzi.
In questa intervista ci parla in particolare dell'ultimo,
Il profumo del sud,
pubblicato dalla Butterfly Edizioni
lo scorso maggio.
Ecco che cosa ci siamo dette!






Benvenuta nel mio blog, Linda! Vogliamo presentare ai lettori il tuo ultimo libro, “Il profumo del sud”, pubblicato di recente dalla Butterfly Edizioni. Da che cosa nasce? Ce ne vuoi parlare brevemente?

Linda Bertasi
“Il profumo del sud” è fondamentalmente una storia d’amore ambientata durante la guerra di secessione americana. E’ la storia di una donna, Anita, che, venuta a conoscenza di uno scomodo passato, decide di abbandonare gli agi e il lusso per ricominciare nel Nuovo Mondo. Qui si troverà di fronte una realtà completamente inaspettata fatta di soprusi, di distinzioni sociali, di eroi e codardi. E si innamorerà di una terra dai profumi indimenticabili.
L’idea per questo romanzo è dentro di me da che mi ricordo, sono una grande appassionata di storia e la guerra di secessione americana mi ha sempre appassionato. Per scrivere questo romanzo ho impiegato un anno tra stesura e ricerca, tutto quello che troverete è documentato fatta eccezione per i personaggi.


Qual è il messaggio che vorresti comunicare con il tuo romanzo?

Il mio è un romanzo che parla di donne impavide, che non hanno paura di lottare per i propri ideali e di battersi per le proprie idee. Il messaggio principale che vorrei trasmettere è l’appartenenza alla terra, le nostre radici non muoiono e non si cancellano per quanti chilometri ed esperienze possiamo mettere tra noi e loro. L’importante è restare sempre fedeli a noi stessi, perché qualunque luogo può essere ‘casa’.


Come hai conosciuto la Butterfly Edizioni e che cosa ti ha spinto a pubblicare con questa casa editrice?

Seguo la Butterfly da quando la mia amica Laura Bellini ha pubblicato il suo romanzo “Il mondo dopo te”. Ho potuto apprezzare la fattura dei romanzi e l’attenzione che questa dinamica casa editrice pone nei confronti dei suoi autori. Quando Argeta Brozi, la direttrice editoriale, mi ha comunicato il buon esito del mio manoscritto sono stata immensamente felice ed è una felicità che non si è ancora esaurita. In più, siamo come una gande famiglia che si stima e si rispetta, la consiglio vivamente agli emergenti in cerca di editore all’ascolto.


Ma “Il profumo del sud” non è la tua unica pubblicazione…

No, lo precedono due pubblicazioni. “Destino di un amore” il mio romanzo d’esordio, fu pubblicato nel 2010. E’ una storia d’amore contemporanea che si sviluppa nell’arco di cinquant’anni. E’ la storia di due famiglie legate dal vincolo del sangue, qui si alternano passioni, tradimenti, colpe ed espiazioni. “Il rifugio”, invece, è stato pubblicato nel 2011 ed è un paranormal-romance. E’ una storia che tocca i temi della reincarnazione, dei viaggi astrali e delle dimensioni temporali. Anna, una giovane ragazza italiana, si reca a Londra per le vacanze estive, ospite del padre nella sua tenuta settecentesca, e qui si ritroverà protagonista di un viaggio ai confini dell’impossibile. 


Ci vuoi raccontare l’esperienza del concorso letterario “Valle Senio 2012”, dove sei arrivata seconda con il tuo romanzo “Il rifugio”?

E’ stata un’esperienza incredibile. Il Premio letterario ‘ValleSenio’ si volge a Riolo Terme, è un concorso gratuito che accoglie scrittori e poeti da tutta Italia. Al concorso parteciparono 1100 autori, 21 elementi tra critici, autori e giornalisti presiedevano la giuria. Ricordo ancora quel giorno e l’emozione che ho provato. Indimenticabile. 


Qual è la tua opinione sull’attuale situazione editoriale italiana?

Ostica. Sono molto soddisfatta della mia casa editrice e penso che gli autori avrebbero più opportunità di farsi conoscere se ce ne fossero come la Butterfly! Dal punto di vista delle ‘big’ sono rimasta piuttosto delusa, le grandi case editrici continuano a dichiarare di accettare emergenti ma credo siano solo specchietti per le allodole, non credo considerino davvero gli esordienti come noi e nemmeno perdano tempo a leggerci senza un’agenzia alle spalle. Sono a favore degli editori self-publishing anche se non fa per me, credo che ci siano ancora tanti lettori che preferiscano vedere il marchio di una buona casa editrice sulla copertina di un libro e pubblicare da soli spesso diventa un ostacolo, soprattutto per la promozione. Sto leggendo ora il romanzo di un’autrice esordiente autopubblicato, “La stella di Giada” di Stefania Bernardo, e vi assicuro che ci sono veri e propri talenti. E, tanto per la cronaca, mi sono imbattuta in concorsi che accettano ben volentieri gli auto-pubblicati rispetto a libri di editori a pagamento, quindi ben vengano!


Sei anche una blogger molto attiva che sostiene gli autori emergenti e, inoltre, curi una rubrica sul web-magazine “Io come autore”, il tutto mentre gestisci un negozio a Ferrara: come concili il lavoro con le tue passioni? 

Cerco di ritagliarmi uno spazietto nel primo pomeriggio quando la mia bambina dorme e, molto raramente, qualche ora la sera quando la mia bella famiglia dorme beata. Per me scrivere è come respirare che sia per il blog, per una recensione o per i miei scritti. Non potrei mai vivere senza.


Chi è secondo te lo scrittore? E quando uno “scrittore” può realmente definirsi tale?

‘Scrittore’ fondamentalmente è colui che scrive. Personalmente, considero ‘scrittore’ chi scrive con il cuore e con l’anima, chi riesce a confezionare una storia che appassioni un discreto numero di lettori, non chi confeziona libri su misura per il marketing o per le esigenze editoriali. I lettori, non mi stancherò mai di dirlo, dovrebbero essere i veri artefici di uno scrittore, non le decisioni editoriali o le scorciatoie dei raccomandati. Il pubblico è sovrano, almeno dal mio punto di vista! Forse, se un giorno potrò avere la fortuna di guadagnare abbastanza con i miei libri da non dover fare altro nella vita, mi ci sentirò pure io, ma la vedo grigia per il contesto sociale in cui siamo inseriti. Certo, la speranza è sempre l’ultima a morire! 


Grazie per aver risposto alle mie domande, in bocca al lupo per tutto, alla prossima!

Grazie a te, grazie per questa intervista e naturalmente ti aspetto sul mio blog! E’ stato un piacere per me e colgo l’occasione per mandarti un ‘in bocca al lupo’ per i tuoi di romanzi passati e futuri.






Link utili


I romanzi "Destino di un amore" e "Il rifugio" 
sono disponibili anche in e-Book al prezzo di € 0,89. 
Di seguito i link diretti all'acquisto.







Simona





________________
Se vuoi rispondere anche tu a un'intervista,
scrivimi: alamuna@gmail.com


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca per argomento

0111 edizioni (23) accessori (20) accessori dipinti a mano (9) acquisti (28) amore (5) Angela Bianchini (3) animali (3) annunci (1) Anteprime di libri (26) Arredamento e idee casa (1) arte (32) Artesottoilsole (1) Articoli (1) Associazione Adolescenti e cancro (1) Associazione culturale G.a.i.a. (10) Associazione Un Ponte per Anne Frank (1) autori (88) autori emergenti (30) autori esordienti (68) autunno (5) Avon (1) Avvisi (2) Beauty (2) bellezza (4) benessere (3) Biennale del Salento (1) borse (12) borse dipinte a mano (3) Bottega Verde (2) Braccialini (1) Butterfly Edizioni (11) cani (2) case editrici (7) categorie maschili (3) cazzate varie (69) Chick-lit (2) Cinema (1) Città (6) Città del Libro 2012 (2) community (1) concorsi (5) Copertine di libri (1) Corsi di scrittura (1) cose di cui non te ne può fregar de meno (77) cose mie (135) cose strane (5) creatività (9) curiosità (13) Desigual (7) di tutto e un po' (87) dipinti (6) diritti d'autore (2) Divagazioni (2) domande su Blogger o Blog (1) donne case e disastri (16) e-book (5) Emily Dickinson (1) estate (1) Estratti (2) eventi (7) Facebook (2) Fai bei sogni (1) Famiglia (1) film e cortometraggi (1) Film e recensioni (6) Filosofia (1) Fotografia (4) fotografie (33) Giardini fioriti (2) giochini (5) Giornale di Puglia (1) Giveaway (17) Gli oleandri (1) H&M (1) Hanùl (17) Haruki Murakami (1) I vostri racconti! (1) idee abbigliamento (16) idee capelli (7) Il Blog (11) Il Giorno della Memoria (1) Il salotto di Simo (138) Ilaria Goffredo (2) illustrazioni (1) immagini (8) Inglese (1) Insegnamento (3) Inside Out (1) interviste (65) Invia il tuo racconto! (13) Jeans e cioccolato (32) L'ultimo tramonto a Bangkok (2) La bottega dei libri incantati (2) La Fornace (3) lavoro (1) Le Chat Gourmand (1) Le labbra tue sincere (1) Le nostre distanze (3) Lecce (3) Lecceprima (1) leggere (6) Leonid Afremov (3) Letteratura (6) lettura (2) Lezioni di arabo (2) libri (146) Link utili (1) Lo sapevate che... (5) lugubrazioni mentali (31) Massimo Gramellini (1) Maurizio Monte (2) Milano (10) Mille vie fino a te (2) mostre (4) Musicoterapia (1) Narcissus (1) Natale (7) Never let me go (1) Non c'è nulla di ordinario nell'ordinario (1) novità (37) nullezze (35) ordini online (5) pagine dal vento (52) Parchi (1) Passo Domani (3) Perugia (4) Pittura (7) Poesia (1) poesie (23) Poesie e racconti d'autore (2) Pollice verde (1) portafogli dipinti a mano (2) Premiazioni (11) presentazioni letterarie (4) primavera (1) promozione (77) propositi di vita (41) psicologia (1) pubblicare (70) pubblicità (28) Puglia (1) Puuung (1) Quel ridicolo pensiero (14) Racconta la tua storia e vinci un premio (4) racconti (28) racconti di vita quotidiana (26) recensioni (39) ricordi (11) riflessioni (53) risate (6) romanzi (8) romanzi d'esordio (57) Salento (1) Salman Rushdie (1) Sara Rattaro (1) scarpe (1) Scrittura (8) scrivere (57) Scuola (6) Segnalazioni (26) Sei dove sussulta il cuore (9) Self-publishing (1) Sentimenti (1) Shaila (1) Simona Giorgino (21) Sondaggi (2) Sophie Kinsella (6) storie di attualità (4) storie di ordinaria follia (74) StreetLib (1) studiare (2) Teatro (1) TFA (1) The Pink Cafè (1) Thomas Kinkade (1) Tiziana Iaccarino (4) Toscana (1) Traduzioni (1) università (4) Verde (2) viaggi e partenze (20) video (6) vita (19) www.hanulstyle.com (3)

Archivio blog